Il finanziamento del contenzioso - Uno strumento utile per ridurre il rischio nelle controversie nazionali e transfrontaliere

11 gennaio 2019, 15:00 – 19:00
Università della Svizzera Italiana, Aula A11, Palazzo rosso Via Giuseppe Buffi 13 - 6900 Lugano

Programma
14:30 Registrazione dei partecipanti
15:00 Saluti istituzionali
Federica De Rossa, Prof. Dr., Direttrice Istituto di diritto dell’Università della Svizzera Italiana
15:10 Il finanziamento del contenzioso in Svizzera: opportunità, rischi e sviluppi *
Benjamin Schumacher, Dr. iur., Avvocato, MJur (Oxford)
Nater Dallafior Rechtsanwälte AG, docente Università di Zurigo e giudice supplente Tribunale distrettuale di Horgen
15:40 Il finanziamento delle controversie per imprenditori - esperienze pratiche in Svizzera, Germania ed Austria*
Marcel Wegmüller, Nivalion AG, Zug/München
16:10    Finanziamento delle controversie e arbitrato
Thorsten Vogl, membro del comitato direttore, Organizzazione Svizzera Permanente d'Arbitrato, Zurigo
16:40 La situazione in Italia e il progetto "FundIt"
Elena D'Alessandro, Prof. Dr. Ordinario di Diritto processuale civile, Università di Torino Cristina Martinetti, Avvocato, Studio legale Elexi Torino e membro di Arbit
17:10 Il finanziamento delle controversie nelle procedure fallimentari in Italia
Marco Pistis, Avvocato, Abbatescianni Studio Legale e Tributario, Torino
17:40    Dibattito
18:00    Aperitivo e networking

* La relazione sarà tenuta in inglese
 

Condizioni di partecipazione
Quota di partecipazione:
-  80,00 CHF (early bird rate) - fino al 30 ottobre 2018
-   100,00 CHF (standard rate) - a partire del 1° novembre 2018
Per i soci e dipendenti dei partner della conferenza è prevista una riduzione di 20,00 CHF (anche applicabile alla early bird rate)
Per aderire occorre inviare il modulo di adesione allegato e la copia della contabile del pagamento via email: infoti@ccis.ch oppure via fax: +41 (0)91 924 02 33. Scadenza adesioni: 14 dicembre 2018
Il numero dei posti è limitato e le iscrizioni saranno accolte in base all’ordine di arrivo.
Dopo aver ricevuto il modulo debitamente compilato e la contabile bancaria, CCIS vi invierà per e-mail la conferma di avvenuta accettazione, emettendo la relativa fattura.