23.05.2017 Newsletter n. 98 (09/2017)

Prossimi appuntamenti formativi e societari.


25 maggio       Convegno su prassi e giurisprudenza in materia di obblighi della banca nei confronti dei propri clienti – Villa Negroni Centro studi bancari, Vezia


02 giugno        Apertura dell’anno giudiziario e Giornata di studio sul tema "Sviluppi e orientamenti recenti nel diritto del lavoro" organizzata dalla Commissione ticinese per la formazione permanente dei giuristi - Palazzo dei Congressi, Lugano


08 giugno        Assemblea generale OATI - Villa Ciani, Lugano


09 giugno        Convegno OATI “Tra collezionismo e mercato: le regole del mondo dell’arte” - Villa Ciani, Lugano


09 giugno        Party OATI (standing dinner proposto da Cibodivino, Musica dal vivo con Francesca Lago, disk jockey, installazione artistica di Alex Dorici, Presentazione di LGT Private Banking, di Fondation Hirondelle e del programma di stage europeo per giovani avvocati -  Villa Ciani, Lugano


15/17 giugno Congresso degli avvocati svizzeri a Lucerna: informazioni direttamente sul sito https://www.sav-fsa.ch/


22 giugno      Formazione continua e aggiornamento per giuristi IDUSI/UNILU 2017: Prof. Dr. Paul Eitel: Diritto delle successioni – USI, Lugano


 

Precisazioni in merito alle disposizioni riguardante la corrispondenza epistolare tra difensore e detenuto (Newsletter n. 85).

 

Al fine di garantire la tutela del segreto nel rapporto avvocato-cliente e nel contempo scongiurare la possibilità di abusi da parte di terzi, i difensori che scrivono ai loro patrocinati detenuti in regime di carcerazione preventiva (e dunque con corrispondenza sottoposta a censura) devono inviare al carcere giudiziario la busta destinata al loro difeso all’interno di un’altra busta, con una lettera d’accompagnamento firmata in originale dall’avvocato difensore.

Per evitare disguidi, che talvolta si sono verificati, è fondamentale che la busta “esterna”, ossia quella che verrà letta in prima battuta dal personale della struttura carceraria e dall’ufficio postale, sia inviata, senza altra indicazione e, soprattutto, senza il nominativo del detenuto, al seguente indirizzo:

 

Strutture carcerarie cantonali

Casella Postale 6277

6901 Lugano

 

Vogliate evitare di indicare il Comune di Cadro o, ancora peggio, l’indirizzo “Via alla Stampa 20, 6965 Cadro”. I tempi di consegna si dilaterebbero notevolmente. L’ufficio postale di Cadro non consegnerà il plico alla struttura carceraria, bensì all’ufficio postale di Lugano il quale, poi, la consegnerà alla struttura carceraria, con notevole perdita di tempo.


 

Patrocinio d’ufficio.

 

Le recenti pubbliche esternazioni di un magistrato in ambito di patrocinio d’ufficio e della funzione dell’avvocato nell’ambito del processo penale, tese a ottenere maggiori fondi pubblici per la magistratura inquirente, hanno gravemente leso l’immagine di alcuni affiliati OATI e dell’avvocatura in generale.

Il Consiglio dell’Ordine coglie l’occasione per rammentare come la tematica è regolata dal Regolamento del 19 dicembre 2007 (RS 3.1.1.7.1) che prevede che all’avvocato è riconosciuto l’onorario per le prestazioni necessarie per lo svolgimento del patrocinio a un tariffario orario inferiore a quello usuale. L’interpretazione giudiziaria del concetto di prestazioni necessarie risulta inoltre assai restrittiva. Ciò nonostante, conformemente all’art. 17 CD, l’avvocato adempie i mandati d’ufficio con la stessa diligenza profusa negli altri mandati. Uno degli aspetti più nobili dell’avvocatura è proprio quella di contribuire all’accesso alla giustizia anche alle classi sociali meno fortunate. OATI è particolarmente attento al proposito organizzando, ad esempio, il Servizio di consulenza giuridica gratuita e il Servizio di picchetto penale. L’argomento è oggettivamente complesso e di facile strumentalizzazione. Non si può comunque non sottacere che l’aumento in questo settore della spesa pubblica è indipendente dal nostro volere ed è determinato da fattori esogeni, in particolare la continua espansione del diritto penale materiale e l’introduzione delle recenti riforme di diritto penale procedurale federale. Chi presta questo importantissimo servizio alla comunità, fondamentale per il buon funzionamento della giustizia, deve in ogni caso tenere sempre in debita considerazione che la retribuzione è garantita dai fondi pubblici.

 

Giusta l’art. 8 CD l’avvocato si rivolge alle autorità come il rispetto loro dovuto e si attende da loro la medesima considerazione.

Il Consiglio dell’Ordine esprime nell’immediato un sentimento di vicinanza ai suoi affiliati messi iniquamente in cattiva luce presso la pubblica opinione. Ha, inoltre, deciso di approfondire la questione con le competenti Autorità giudiziarie e istituzionali conformemente all’art. 35 della Legge sull’avvocatura e di intraprendere dei passi di cui vi informeremo in occasione dell’imminente assemblea generale dell’8 giugno 2017, alla quale vi invitiamo nuovamente a voler partecipare numerosi.

 

 

Master in tax law ed in diritto economico e business crime.

 

Il Centro competenze tributarie della SUPSI offre, a partire da settembre 2017, le nuove edizioni dei due Master in tax law ed in diritto economico e business crime.

Si tratta di due Executive master, riconosciuti ed indirizzati a persone attive professionalmente. Essi rispondono alle esigenze crescenti di specializzazione e di aggiornamento per gli avvocati, che possono essere maturate in un contesto interdisciplinare e diversificato, con persone attive anche nella funzione pubblica ed in ambito aziendale.

Ulteriori informazioni sulla locandina scaricabile cliccando sul link qui di seguito.