22.08.2018 Newsletter n. 111 (005/2018)

Assemblea generale OATI del 17 maggio 2018 a Locarno.
Il 17 maggio 2018 si è tenuta a Locarno l’annuale assemblea generale in occasione della quale è stata adottata la Carta del praticante, approntata in collaborazione con l’Associazione Giuristi Praticanti del Canton Ticino, e che troverete sul nostro sito www.oati.ch con l’invito a tutti i membri a volerla promuovere quale contributo qualificante al buon nome di OATI.
L’assemblea ha, inoltre, accolto la proposta del Consiglio dell’Ordine di creare una tassa di adesione agevolata (CHF 400.-) per coloro che hanno meno di 40 anni, nei primi 3 anni di adesione e ha nominato l’avv. Luca Binzoni quale nuovo revisore dei conti, al posto dell’avv. Andrea Pozzi, che ringraziamo sentitamente per l’ottimo operato fin qui svolto. Sul sito troverete un estratto del
verbale e le schede proiettate durante l’assemblea, in coda alla quale abbiamo omaggiato con molto piacere l’uscente PG John Noseda.
 

Congresso della Società svizzera dei giuristi il 14 e 15 settembre 2018 a Lugano.
Dopo oltre vent’anni il Congresso della Società svizzera dei giuristi (SSG) torna a in Ticino con un oltremodo ricco e invitante programma di conferenze concernenti l’autonomia privata nel XXI secolo, tema di ampio respiro che trova d’altronde una puntuale applicazione nell’attività giornaliera dell’avvocato.
È quindi un dovere per ogni giurista partecipare a questo importante convegno, vuoi per arricchire con profitto la propria formazione professionale, vuoi per esprimere riconoscenza al Presidente della SSG, Giudice federale Luca Marazzi, che ha portato a Lugano questo importante evento del calendario giuridico svizzero.

   

Save the date: Seconda edizione della Maratona del diritto OATI, di sabato 17 novembre 2018, all’USI.
L'Ordine degli Avvocati del Cantone Ticino è lieto di annunciare che la seconda edizione della Maratona del diritto si svolgerà sabato 17 novembre 2018, in mattinata, presso l’USI, a Lugano.
120 anni OAV – Eventi del 5-8 dicembre 2018 a Losanna.
In occasione dell’importante traguardo dei suoi centoventi anni di vita, l’Ordine degli avvocati vodesi (OAV) ospita la Conférence internationale des Barreaux de tradition juridique commune, dal 5 all’8 dicembre 2018, alle modalità che trovate al sito www.cib2018.ch.
Questo importante evento di respiro internazionale merita un vivo appoggio da parte di tutti gli operatori di giustizia svizzeri e in particolare di noi ticinesi che in passato abbiamo beneficiato delle illuminanti conferenze del prof. Baptiste Rusconi, padre putativo dell’attuale Presidente dell’Ordine vodese, avv. Francois Roux, Ordine con il quale i legami sono molto stretti e proficui.
 

Conferenza del 4 settembre 2018 all’USI, Lugano (17:00): Riciclaggio nel settore finanziario svizzero.
Gli autori dell'unico commentario dedicato alla lotta al riciclaggio di denaro nel settore finanziario svizzero (Marcel Scholl, Jürg-Beat Ackermann e Doris Hutzler), che è appena stato pubblicato, parteciperanno in veste di relatori, con moderatore l’avv. Paolo Bernasconi, all’imminente convegno che apre la nuova stagione delle preziose e qualificate conferenze targate Centro di studi bancari.
Vogliate prendere debita nota come, eccezionalmente, l’evento non si terrà a Vezia bensì a Lugano presso l’USI.
In considerazione del livello eccezionalmente elevato di esperienza e di preparazione dei conferenzieri e del tema di stretta attualità, OATI consiglia vivamente la partecipazione all’evento formativo ai suoi membri i quali beneficiano di una quota di iscrizione agevolata, dell’importo di CHF60.-.
Al link http://www.csbancari.ch/Moduli/M18334.asp troverete il modulo d’iscrizione.


Avamprogetto di modifica della legge federale relativa alla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo del 1° giugno 2018.
Il Consiglio dell’Ordine esprime viva preoccupazione alla proposta di modifica legislativa in fase di consultazione (Cfr. testo annesso) posto che il principio del segreto professionale verrebbe gravemente leso. Desta molta apprensione la tendenza a misconoscere il principio del segreto professionale quale valore fondamentale per l’esercizio dell’avvocatura e per la sussistenza dello stato di diritto.
È preoccupante constatare come nell’intento di contrastare alcuni fra i tanti comportamenti non virtuosi degli esseri umani si metta a repentaglio il segreto professionale e di conseguenza lo stato di diritto. Riteniamo che anche nella consulenza giuridica in ambito di diritto fiscale o societario, così come in qualsiasi altro ambito del diritto, debba valere l’obbligo del segreto professionale, a tutela del bene supremo: lo stato di diritto, pilastro fondamentale dello stato democratico.
Con piacere segnaliamo che nella speciale commissione FSA che prenderà ufficialmente posizione al proposito siedano gli avvocati OATI Andrea Lenzin e Morys Cavadini.
Sarà nostra premura tenervi aggiornarti al proposito.
Allegato


Iniziativa “Il diritto svizzero anziché giudici stranieri (Iniziativa per l’autodeterminazione)”.
Il Consiglio dell’Ordine ha deciso di partecipare attivamente alle discussioni che avranno luogo nei prossimi mesi nell’ambito dell’iniziativa per l’autodeterminazione, che verrà votata il 25 novembre 2018, ritenendola nociva per la tutela dei diritti umani, per l’avvocatura, per l’economia svizzera e oltremodo pregiudizievole alla sicurezza giuridica.
Chi volesse approfondire il tema può trovare utili informazioni nell’opuscolo "La Suisse et le droit international" della Société suisse de droit internationalai e ai siti:
• https://www.economiesuisse.ch/it/focus/iniziativa-lautodeterminazione
• http://unitidaldiritto.ch/
Allegato


Presa posizione OATI modifiche Lpol.
Il Consiglio dell’Ordine ha recentemente consegnato alla Commissione della legislazione del Gran Consiglio le proprie osservazioni al Messaggio 7496 del 30 gennaio 2018 concernente la modifica della legge sulla polizia del 12 dicembre 1989 (LPol) riguardante la custodia di polizia, la consegna dei minorenni, le indagini di polizia preventive e le segnalazioni ai fini della sorveglianza discreta.
Trovate in allegato il relativo testo.
Allegato


Segnaliamo due importanti Certificate of Advanced Studies SUPSI (CAS).

CAS GDPR e data protection officer, che ha l’obiettivo di formare i consulenti e i referenti della privacy delle aziende nel settore pubblico e privato che intendono specializzarsi secondo gli standard internazionali delle norme ISO, e ricoprire il ruolo di "Data Protection Officer" o "Responsabile della Protezione dei Dati". Tale nuova figura ha assunto una particolare rilevanza alla luce dell’approvazione del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati che uniforma la legislazione Privacy nei 27 stati membri UE. Il ruolo del DPO potrà essere ricoperto sia da dipendenti interni, sia da consulenti esterni attraverso un contratto di servizi.
 

CAS Scienze forensi nel processo penale, che si pone quali obbiettivi di acquisire le conoscenze di base delle scienze forensi e le competenze necessarie all’interpretazione corretta degli indizi materiali. Apprendere le tematiche specialistiche delle scienze forensi e acquisire le conoscenze di base necessarie alla comprensione delle crypto valute, della blockchain e delle tracce biometriche digitali, oltre che acquisire le competenze per applicare correttamente le scienze forensi nel processo penale.
Allegato